Ultima articolo
Info_229_Image
10 gen

Obiettivi dell’UE 20-20-20….Obiettivo di tutti

Nel 2008 è stato raggiunto, in seno al Consiglio europeo, l'accordo sul Pacchetto Clima ed Energia che istituisce sei nuovi strumenti legislativi europei volti a tradurre in pratica gli obiettivi al 2020:
1.    Direttiva Fonti Energetiche Rinnovabili (Direttiva 2009/28/EC)
2.    Direttiva Emission Trading (Direttiva 2009/29/EC)
3.    Direttiva sulla qualità dei carburanti (Direttiva 2009/30/EC)
4.    Direttiva Carbon Capture and Storage - CCS (Direttiva 2009/31/EC)
5.    Decisione Effort Sharing (Decisione 2009/406/EC)
6.    Regolamento CO2 Auto (Regolamento 2009/443/EC)

La Direttiva Efficienza Energetica (Dir. 2012/27/EU), adottata dall’Unione Europea il 25 ottobre 2012, di fatto completa il quadro, a livello normativo, per l’attuazione pratica della terza parte del Pacchetto Clima-Energia.

L'accordo prevede, da parte dei paesi membri dell'Unione Europea, entro il 2020 di raggiungere tre ambiziosi obiettivi:
•    Riduzione dei gas ad effetto serra del 20% (o del 30% in caso di accordo internazionale);
•    riduzione dei consumi energetici del 20% aumentando l'efficienza energetica;
•    raggiungere la quota del 20% di fonti di energia alternative.


E’ questo in estrema sintesi il contenuto del cosiddetto “pacchetto clima-energia 20-20-20” varato dall’Unione Europea e valido dal gennaio 2013 fino al 2020 (contenuto nella Direttiva 2009/29/CE) e successivo al termine del Protocollo di Kyoto, il trattato realizzato per il contrasto al cambiamento climatico che ha trovato la sua naturale scadenza al termine del 2012.

L’obiettivo è ovviamente quello di contrastare i cambiamenti climatici e promuovere l’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili tramite obiettivi vincolanti per i Paesi membri.

Per raggiungere tale obiettivo è fondamentale avviare, anche a livello locale, iniziative per promuovere comportamenti più consapevoli, di modo che tutti noi siano coinvolti in questo importante impegno.

Un’attenzione particolare dovrebbero averla soprattutto i giovani studenti, i quali, protagonisti della gestione del proprio territorio, costituiscono la futura popolazione del pianeta.
Questi se correttamente stimolatati, hanno la possibilità di impegnarsi, per ricercare le strategie più efficaci per raggiungere l’obiettivo dell’Unione Europea. Il loro compito sarà anche quello di diffondere, tra i propri coetanei, comportamenti virtuosi volti al risparmio energetico contribuendo alla diminuzione dei consumi su scala nazionale e contribuendo al famoso slogan 20-20-20.

In che modo contribuisci a diffondere la cultura del risparmio energetico e l’attenzione alle fonti di energia alternative?

Articoli
Ordina per: data numero commenti
Info_229_Image
10 gen

Obiettivi dell’UE 20-20-20….Obiettivo di tutti

Nel 2008 è stato raggiunto, in seno al Consiglio europeo, l'accordo sul Pacchetto Clima ed Energia

Info_22_Image
01 set

La Riforma GELMINI

I provvedimenti scolastici voluti dal Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Mariastella Gelmini, iniziati ufficialmente con la legge 133/2008 e proseguiti con legge 169/2008, hanno come scopo principale riformare il sistema scolastico italiano. La riforma è entrata in atto il 1º settembre 2009 per la scuola primaria e secondaria di primo grado, mentre per la scuola secondaria di secondo grado il 1º settembre 2010.

Le novità principali riguardano l'introduzione di due nuovi licei (scienze umane e musicale e coreutico) e l'ampliamento del liceo artistico. Gli indirizzi e le sperimentazioni vengono ridotte da più di 750 a 20 per riportare chiarezza, mentre gli istituti tecnici vengono a loro volta riformati per soddisfare le attuali esigenze del mondo del lavoro. L'insegnamento della lingua inglese viene reso obbligatorio per tutto il quinquennio, e l'insegnamento delle materie scientifiche viene potenziato, ma solo in alcuni indirizzi.

Info_51_Image
10 nov

Progetto CONTROCORRENTE - Rete delle Agenzie per la Sicurezza della provincia di Treviso

...un percorso educativo – didattico volto all'implementazione dell'efficienza energetica a scuola che vuole coinvolgere gli studenti con una modalità che stimola il loro ruolo attivo nell'esecuzione del prodotto finale...